4 nuovi sportelli FWA: il nostro network di sostegno per il territorio cresce e si rafforza

Tra ottobre e novembre 2023 abbiamo inaugurato nuovi sportelli nell’hinterland milanese: a Sesto San Giovanni, presso la sede della UIL; a Legnano, presso la sede della CISL e della Fondazione Ticino Olona; e a Cologno Monzese, presso la sede della CISL.

Gli sportelli sono per noi vere e proprie “antenne” sensibili, fondamentali per essere vicini alle cittadine e ai cittadini nel vasto territorio della Città Metropolitana di Milano e per offrire loro il supporto di cui hanno bisogno in un momento di difficoltà economica e/o lavorativa.  A chiunque può capitare di attraversare nella propria vita situazioni delicate.

Le persone che operano presso gli sportelli sono volontari dei sindacati o degli enti che ospitano gli sportelli e si occupano principalmente di aiutare le persone che ne potrebbero avere bisogno ad accedere al nostro Credito Solidale.

I volontari sono persone pronte ad offrire supporto e assistenza svolgendo un ruolo cruciale nell’ascolto dei cittadini per comprenderne i reali bisogni e individuare quali possano essere i servizi del territorio più idonei a dare risposta alle diverse situazioni. Questi servizi possono essere forniti da FWA così come dagli enti ospitanti, in una sinergia tesa a migliorare le condizioni economiche e sociali dei cittadini.

Sappiamo quanto sia importante per le persone, in momenti di difficoltà, sentirsi visibili e comprese. Negli anni abbiamo imparato che chi si trova in situazioni di disagio non ha bisogno unicamente di supporto economico, ma anche di relazioni umane.
I volontari che mettono a disposizione il loro tempo e le loro competenze sono consapevoli dell’importanza e dell’efficacia che riveste un sostegno anche emotivo.

FWA accompagna chi necessita di aiuto nella richiesta di informazioni, nell’attivazione e nel corretto utilizzo dei  servizi della Città Metropolitana di Milano.


Servizi su misura di FWA: volti e pezzi di città che cambiano gli scenari

Con marzo arriva il tempo di condividere le ultime novità da FWA e svelare come in questi mesi abbiamo potenziato il valore dei servizi dedicati alle lavoratrici e ai lavoratori autonomi, così come alle piccole imprese.

Mentoring per l’avvio d’impresa e Partita AttIVA – in collaborazione con PerMicro – sono i nostri servizi affidabili e riusciti rivolti ad imprese e liberi professionisti. Non si tratta solo di sostegni economici ma di percorsi realizzati e progettati per chi voglia realizzare il proprio sogno d’impresa o far crescere un’attività già avviata.

Sappiamo bene quanto siano efficaci grazie ai nostri straordinari beneficiari che mese dopo mese ci stanno raccontando le loro storie.

Storie di successo cui recentemente IL GIORNO ha dedicato alcune pagine.

In questo articolo si spiegano brevemente e in modo chiaro i servizi di microcredito per i lavoratori autonomi, le micro o piccole imprese che spesso non possono accedere a un credito tradizionale.

Altre due interviste sono dedicate alle storie di due imprenditori, beneficiari dei nostri servizi, che hanno trasformato le proprie ambizioni in realtà.

Christian, dinamico proprietario di un ristorante di cucina filippina. La sua storia e la sua determinazione sono fonte di ispirazione per chi vuole mettersi in proprio.

Anche Patricia, ex barista ora titolare di uno studio di contabilità e servizi fiscali, ha potuto raggiungere risultati importanti per la sua attività lavorativa oltre che per una maggiore serenità e una grande soddisfazione personale.

Nelle nostre storie di successo, troverete tante altre testimonianze capaci di ispirare la giusta carica per realizzare nuovi obiettivi imprenditoriali e personali.

A presto con altri tasselli sempre più vitali e importanti di questo territorio. Nomi, volti e storie che cambiano gli scenari di una città che ci sta a cuore e che non smette mai di sorprenderci.


Tèlos, una guida alla Ripartenza Personale

Nel giugno 2022 ha avuto avvio il nostro progetto Tèlos, nato grazie al contributo e alla visione lungimirante di J.P.Morgan.

A inizio 2023 è partito il primo gruppo di formazione e tra poco prenderà avvio il quarto. In questo anno abbiamo accompagnato quasi 50 persone nel loro percorso di autodeterminazione grazie al counseling e al coaching.

Tante e variegate sono le storie delle persone che abbiamo incontrato e per ciascuna Tèlos ha contribuito ad innescare l’avvio di un cambiamento.

Le voci e le storie di queste persone a volte si incontrano e si sfiorano. Immaginiamoci per un attimo di essere in volo sulla città, come nell’ultima scena di Miracolo a Milano, di De Sica, la cui lavorazione iniziò proprio a febbraio, nel 1951. La vediamo snodarsi dall’alto, una città sempre più vibrante e piena di contraddizioni, dove le storie di chi ci abita si intrecciano, seppur tra quartieri distinti, background differenti, progetti di vita distanti.

Se guardiamo giù, in un punto preciso, c’è Stefano, video producer con un grande senso del futuribile. Laureato al University College of London, Stefano coordina campagne e produzioni video per musei, enti culturali e artisti. Nel suo racconto c’è curiosità e fiducia verso ciò che verrà.

Da un’altra parte della città c’è Aisha con la sua storia di autodeterminazione e di emancipazione: una giovane madre che chiede aiuto senza timore, per affrontare al meglio una vita fatta di sfide personali, difficoltà economiche e relazioni familiari complesse.

Cosa lega queste due persone così diverse tra loro, oltre a un percorso parallelo di slancio personale e visione del futuro?

Leggi i racconti integrali di Stefano e Aisha e scopri tutte le storie delle persone che con noi hanno deciso di provare ad attuare il proprio cambiamento.


Oltre il 2023: FWA verso nuovi orizzonti di sostenibilità sociale

Dietro ogni servizio erogato da FWA c’è un atto di estrema attenzione e cura.

Il nostro approccio mira a colmare le lacune, più che a proporre facili soluzioni, il tutto grazie a un ascolto effettivo di chi ha dovuto affrontare difficoltà inaspettate.

Dallo scoppio della pandemia ad oggi abbiamo intercettato 442 famiglie o persone che si sono a un tratto trovate dinnanzi momenti di crisi economica o lavorativa imprevisti, tra queste 154 sono state sostenute grazie all’erogazione di microcrediti (Credito solidale e Partita AttIVA) per un totale di 1.072.228,00 di euro.

Le voci e le storie erano tutte diverse ma con un comune denominatore: chiunque di loro avrebbe avuto bisogno di accompagnamento e di empowerment individuale.

Ecco che le connessioni empatiche sono diventate una chiave importante per rispondere alle esigenze di chi vive un momento critico e ha bisogno di visibilità e sostegno da parte di enti come il nostro.

Durante il 2023 FWA si è concentrata sull’efficacia del servizio, implementando strategie che garantissero benefici a lungo termine, come con Tèlos, progetto nato grazie al contributo e alla visione lungimirante e contemporanea di J.P.Morgan. Sono buoni i risultati che stiamo registrando, come risulta dai primi dati sull’analisi dell’impatto dei percorsi di counseling e coaching. A distanza di un anno possiamo dire che è stato cruciale assistere le persone nel liberare il loro potenziale interiore, incoraggiandole a modificare la propria percezione del sé e del mondo circostante, riaccendendo il motore della fiducia, della positività e della proattività per innescare un cambiamento, ci auguriamo, sostenibile e duraturo nel tempo.

Ma il potenziale umano non lo abbiamo cercato e stimolato unicamente nelle persone beneficiarie: abilità, talenti e qualità distintive della sensibilità di ciascun individuo le abbiamo utilizzate anche in un lavoro di sinergia con chi opera all’interno dei sindacati perché crediamo sia fondamentale rafforzare una presenza umana e di qualità di FWA sui territori per creare nuovi punti di incontro con i cittadini e con le istituzioni locali.

Abbiamo inaugurato ben 4 nuovi sportelli presso le sedi dei sindacati nella Città Metropolitana, grazie ai volontari dei sindacati, persone capaci di guidare con grande ascolto e attenzione i cittadini da una richiesta di aiuto, fino ai servizi offerti dal sindacato, dalla Fondazione e dal territorio, in un’ottica di integrazione dei servizi.

In questo anno abbiamo lavorato anche per allargare la rete delle relazioni con altre realtà che operano nel territorio poiché siamo convinti che solo insieme ad altri agenti possiamo costruire una comunità più solida e resiliente, in cui ogni individuo ha l’opportunità reale di crescere. Come nel caso dell’adesione alle reti Qubì Niguarda e QuBì Quarto Oggiaro che ci ha permesso di identificare altre fratture e fragilità cittadine.

Anche nel 2024 non si fermerà questa spinta di FWA all’essere sempre più attiva e attenta a nuovi modelli sociali, economici e culturali. Continueremo a lavorare ogni giorno per lo sviluppo di progetti che possano influenzare in modo positivo, pieno e prolifico il territorio. In particolare lavoreremo per portare il nostro modello di accompagnamento personalizzato, sperimentato con Tèlos, presso alcune realtà della Città Metropolitana e per promuovere interventi di contrasto all’esclusione sociale causata da condizioni di disagio finanziario come il savraindebitamento e l’impossibilità dell’accesso al credito.

Sperando di poterlo fare ancora insieme, auguriamoci feste indimenticabili e un 2024 carico di sfide appassionanti!


FWA e Comune di Legnano insieme, per un sostegno temporaneo al reddito che rafforzi il territorio e chi lo abita e per impedire  lo scivolamento verso forme di povertà

Continua l’impegno della nostra Fondazione per stringere alleanze e lavorare in sinergia con gli enti del territorio. Martedì 10 ottobre è stato presentato alla stampa l’accordo triennale che Fondazione Welfare Ambrosiano e il Comune di Legnano hanno stipulato per promuovere le attività di FWA e offrire ai cittadini i suoi servizi.

Per la nostra Fondazione l’importanza di questo accordo, che metterà in campo sinergie e collaborazioni con il Comune di Legnano, sta anche nel valore del tempo a disposizione: tre anni significano progettualità, visione, lavoro quotidiano, qualità. L’Amministrazione di Legnano si impegnerà nell’individuare le situazioni di maggior disagio grazie ai servizi comunali e ad alcuni soggetti del terzo settore che si occupano di fragilità, contribuendo a far conoscere e veicolare le attività, i servizi e le nuove proposte sul sostegno temporaneo al reddito in forma di microcredito, per i cittadini e le cittadine del territorio. L’obbiettivo è contrastare forme di disagio transitorie o di povertà improvvisa, originate da eventi particolari, per le quali non esistono forme di protezione pubblica o privata già in essere, quindi per evitare lo scivolamento verso forme di povertà cronica.

Verso la metà di novembre verrà organizzato un evento pubblico per presentare gli sportelli e i servizi di FWA come Tèlos, rivolto in particolare ai beneficiari più fragili dei servizi di FWA per ripensare alla propria identità professionale, riscoprire e valorizzare competenze e risorse che già si possiedono, guardare al mercato del lavoro in una nuova prospettiva; Credito solidale, un microcredito per spese familiari primarie da 2 a 10mila euro. Garantito al 100% da FWA, con un tasso di interesse calmierato; e Partita AttIVA, un microcredito per lavoratori indipendenti per sostenere il loro progetto professionale e i loro investimenti materiali e immateriali – attrezzatura, licenze, certificazioni professionali, formazione – con un prestito agevolato fino a 15mila euro. Mentoring per avvio d’impresa, il team della Fondazione e i suoi mentor affiancano chi ha un’idea d’impresa per valutare in maniera esaustiva la sostenibilità e preparare un business plan in grado di agevolare l’accesso al microcredito. Riparto da zero, rivolto a chi è in una condizione di sovraindebitamento. La Fondazione, con la collaborazione di esperti e avvocati, dà assistenza e consulenza mirata per verificare le condizioni di accesso a una delle procedure previste dalle normative in vigore in materia di composizione delle crisi da sovraindebitamento e per predisporre la domanda.

Rassegna stampa

Malpensa24

Legnanonews

Sempione News

il Bustese

prima MILANO OVEST

settenews

Il Giorno

Prealpina


Newsletter Settembre - Bike Factory: un'opportunità da Camera di Commercio e Formaper

Ci avete mai pensato? La bicicletta non è solo un mezzo di trasporto, ma un simbolo!

Di responsabilità, di approccio più ecologico ma anche più sano alla vita. Le giornate chiuse al traffico che vedono la nostra comunità riappropriarsi del paesaggio e della lentezza di un luogo sono sempre annunciate e vissute come giornate di festa, una festa per la quale ognuno fa il suo e rende ogni cosa più vivibile a tutte le persone. Ma anche le biciclette, come la città, la nostra salute e l’ambiente, per generare benefici ed essere performanti hanno bisogno di cura, ecco perché sono in partenza i corsi gratuiti della BIKE FACTORY promossi da Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi (socio fondatore e promotore di FWA) e realizzati da Formaper.

Un’opportunità per fare impresa in un settore innovativo, green e a elevato potenziale di crescita, con il plus valore dei servizi gratuiti di FWA ‘Partita AttIVA’ e ‘Mentoring per avvio di impresa’, per aiutarti a realizzare i tuoi sogni imprenditoriali.

I corsi gratuiti di BIKE FACTORY sono rivolti a persone giovani, disoccupate, o che vorrebbero intraprendere una strada imprenditoriale, così come titolari d’impresa e le loro collaboratrici e collaboratori.

Potrai imparare a riparare le biciclette, acquisirai competenze gestionali per il settore della bike economy, saprai come costruire un telaio o manutenere una e-bike.

Se pensi che questa esperienza possa fare per te, approfondisci a questo link e invia la candidatura al corso di tuo interesse e se invece credi possa essere imperdibile per qualcuno che conosci, passa parola!


Newsletter Agosto - Community building, nuovi piani di welfare territoriale che allargano le geografie sulla mappa della città, e un progetto speciale

Solo insieme ad altri agenti sul territorio possiamo costruire una comunità più solida e resiliente, in cui ogni individuo ha l’opportunità reale di crescere. Lavorare insieme, e unirsi in questa missione, vuol dire mettere le basi per un mondo migliore immaginato per famiglie e generazioni a venire.

Da sempre FWA agisce nel pensiero che l’unione rafforzi le idee e i singoli progetti, e lo fa anche prendendo parte a reti territoriali con obbiettivi comuni. Come nel caso dell’adesione alle reti Qubì Niguarda e QuBì Quarto Oggiaro, che ha permesso a FWA di venire a conoscenza in modo ancora più preciso di alcune fratture e fragilità della città, di farsi poi parte attiva in nuovi modelli di relazione di tipo sociale, economico e culturale, e di continuare infine a lavorare in quelli che nasceranno da questo lavoro comune, con l’intento di innervare il territorio attraverso una progettualità attiva e lungimirante. Le reti QuBì sono al centro di un’azione collettiva e articolata per realizzare progetti, servizi e attività, in un’ottica di inclusione, partecipazione e cittadinanza attiva.

In questi mesi FWA lavorerà sulla mappatura solidale della città a partire dalle reti Qubì Niguarda e QuBì Quarto Oggiaro, con l’intento di rafforzare il legame con il territorio e consolidare i percorsi intrapresi offrendo i propri servizi attraverso gli sportelli FWA già presenti proprio in questi quartieri.

In particolare con la rete QuBì Niguarda, si intraprenderà un progetto con le studentesse e gli studenti del secondo anno del corso di laurea Magistrale in Product Service System Design, organizzando un laboratorio progettuale sui temi del Design per la trasformazione urbana e l’innovazione sociale. QuBì Niguarda diventerà caso studio per lo sviluppo di progetti innovativi creati ad hoc, per affrontare alcune sfide territoriali.

FWA continua anche in estate il suo impegno nel promuovere e immaginare una Milano che metta al centro la costruzione di nuove comunità e l’integrazione delle opportunità di welfare rivolte alle famiglie, attraverso strumenti eterogenei. Nei nostri immaginari, pronti a diventare obbiettivi, le comunità sono forti e inclusive, capaci di essere sostegno e luogo in cui trovare le risorse, così come le occasioni necessarie per crescere assieme e progredire.

Sarà inoltre compito di FWA quello di facilitare l’accesso a servizi e iniziative disponibili, facendo rete in modo efficace, per creare un ambiente in cui tutte le persone possano ricevere un supporto tangibile nel perseguire i propri obiettivi, orientandole verso un percorso di autonomia e indipendenza economica, supportato dai nostri servizi.

Potrebbero sembrare tutti buoni propositi per l’estate, e invece sono azioni reali che romperanno e porteranno freschezza alla calura cittadina.

Con la speranza di incontrarvi presto,

lo staff di FWA

 


Newsletter Maggio - FWA è felice di presentare i risultati della valutazione d' impatto del progetto "Restart with us”

La Fondazione ha analizzato l’efficacia e l’efficienza dei servizi di Partita AttIVA e Credito Solidale 2.0 Ripartenza, rivolti a lavoratori e lavoratrici indipendenti, così come alle persone che sono temporaneamente in difficoltà economica. I risultati sono stati sorprendenti e, ancora una volta, ci indicano una via d’azione chiara che vogliamo percorrere con entusiasmo assieme a voi.

Entrambi i servizi hanno dimostrato un impatto positivo e significativo. Partita AttIVA ha migliorato le condizioni economiche delle persone beneficiarie ma anche evidenziato la necessità e l’importanza di un supporto formativo, così come i percorsi assieme a mentor specializzati per comprendere al meglio quali competenze ci vogliono per la gestione delle attività imprenditoriali. Il tutto in un allenamento condiviso tra persone beneficiarie e mentori. Credito Solidale 2.0 ha contribuito al miglioramento delle economie delle persone che si sono rivolte a FWA, ma ha anche registrato un aumento dell’occupazione, attraverso una maggiore consapevolezza del sé.

Questa valutazione ha guidato FWA nella creazione di un piano strategico per il periodo 2022-2024, che pone il comunicare con più persone possibili, e a diversi livelli, al centro dell’azione.

Il sito web è stato ridisegnato per raggiungere pubblici più ampi ed eterogenei, mentre l’accompagnamento e il mentoring sono stati riconosciuti come elementi fondamentali sui quali investire per dedicare alle persone beneficiarie un tempo denso e carico di strumenti importanti per affrontare il futuro.

Si  punta inoltre a costruire un modello di accompagnamento sui servizi ausiliari replicabile e adattabile a diversi contesti, dimostrando il potenziale del Microcredito Sociale come strumento di prevenzione nel welfare. La sfida per il prossimo triennio è coinvolgere anche le Istituzioni per destinare risorse alle forme di accompagnamento come parte delle politiche attive e del Welfare territoriale.

“Restart with us” si propone di essere un esempio di come il sostegno finanziario possa andare di pari passo con l’accompagnamento e il mentoring, creando un Welfare inclusivo e preventivo.

FWA sta dimostrando che l’impatto positivo può essere ottenuto attraverso un approccio olistico e una visione di welfare condivisa.

 

Arrivederci al prossimo mese,

Heidi Ceffa

Direttrice Generale

 

SCARICA la Sintesi valutazione d’impatto – Restart With Us


/2 - La Fondazione Welfare Ambrosiano e le politiche per il lavoro nella Città Metropolitana di Milano

Martedì 30 maggio a Palazzo Isimbardi si è tenuto il convegno “La Fondazione Welfare ambrosiano e le Politiche per il lavoro nella Città metropolitana”, organizzato dalla Città metropolitana di Milano e da Fondazione Welfare ambrosiano, rivolto ai Sindaci, agli Assessori al Lavoro e al Welfare dei Comuni della Città Metropolitana.

Durante il convegno, rivolto ai sindaci e agli assessori al lavoro e al welfare dei Comuni del territorio, è stato fatto il punto sulle attività portate avanti dalla Fondazione e sulle politiche per il lavoro attuate dalla Città metropolitana.


/1 - La Fondazione Welfare Ambrosiano e le politiche per il lavoro nella Città Metropolitana di Milano

Martedì 30 maggio 2023, promosso dalla Città Metropolitana di Milano, si terrà un incontro dedicato ai Sindaci, agli Assessori al Lavoro e al Welfare dei Comuni della Città Metropolitana, durante il quale condivideremo pratiche e obiettivi.

Attraverso la costruzione di un solido network, possiamo fare la differenza nell’attuazione di politiche inclusive e nel promuovere un welfare più equo.